30 maggio 2018 | News

A Caorle i Giochi del Veneto 2018

Si sono svolti da venerdì 25 a domenica 27 maggio presso Caorle, i Giochi del Veneto estivi. Vi hanno partecipano circa 1.500 atleti Under 14, provenienti da tutte le province della regione.

Alla “piccola Olimpiade”, come ormai è stata ribattezzata questa manifestazione organizzata dal Coni Veneto presieduto da Gianfranco Bardelle, erano presenti 18 Federazioni sportive: baseball e softball, pesistica, canottaggio, rugby, scherma, hockey su prato, karate, taekwondo, nuoto, tiro a volo, bocce, dama, scacchi, pugilato, atletica leggera, pallavolo, ciclismo e l’Orienteering a piedi. Trampolino di lancio delle discipline che otterranno i risultati più rilevanti,  per partecipare alle finali nazionali del Trofeo Coni-Kinder + Sport che si terranno a Rimini l’ultima settimana di settembre.

I Giochi sono stati inaugurati con una sfilata partita da piazza Papa Giovanni e arrivata, attraverso il centro storico e il molo, in piazza Matteotti, dove è stato acceso il tripode da tre grandi campioni dello sport veneto: Sara Simeoni, Rossano Galtarosa e la tre volte iridata di karate kumite, Sara Cardin.

La mattina di sabato, alle 10 si è tenuta al centro Civico comunale di Caorle, il convegno “Etica e sport”, nel corso del quale l’assessore regionale allo Sport, Cristiano Corazzari, ha illustrato la Carta Etica, documento a cui le federazioni e le società sportive dovranno aderire per poter accedere ai finanziamenti regionali.

I Giochi, come detto, inizieranno venerdì 25 alle 14,30 con baseball e softball. E nella giornata inaugurale sono in programma anche pesistica e canottaggio.

Il programma ha previsto per domenica 27 maggio, dalle 9 alle 11,30 la prova di corsa orientamento. Organizzazione a cura del Comitato Regionale Veneto in collaborazione con Orienteering Laguna Nord. Lo strapotere giovanile del Fonzaso porta la sua squadra a qualificarsi per la Fase Nazionale del Trofeo Coni a settembre presso Rimini.

 michael kors pochette saldi