22 marzo 2018 | News

Corsa-O: Sul Montello si torna a livello nazionale

Si torna a gareggiare in prove di livello nazionale anche nella Corsa Orientamento sul Montello il week-end 24-25 marzo 2018. Dopo un inverno che pare non voler mai finire si riprende con la Sprint WRE di Susegana e la Middle di Coppa Italia a Volpago organizzate dall’Orienteering Mareno guidato da Luca Stringher.

La sfida Elite al maschile vedrà lo scontro tra l’uomo dei 4 titoli italiani, Riccardo Scalet (PWT), e il vincitore della Coppa Italia, Roberto Dallavalle (Monte Giner). Tanti però gli azzurri in gara che si contenderanno un posto sul podio a partire da Mattia Debertolis (Primiero) che quest’anno sembra partito bene e che è ormai pronto ad un posto di primo piano nel panorama nazionale. Torna atleta anche il CT Mikhail Mamleev (TOL) che è sempre un uomo da tenere d’occhio ed il suo secondo posto al recente trail di Casalmaggiore ne ha confermato la condizione. Scalpinano anche Giacomo Zagonel (Primiero), Sebastian Inderst (PWT Italia), Tommaso Scalet (PWT Italia), Michele Caraglio (Agorosso), Emiliano Corona (Pavione) ed il duo della Pol Masi Alessio Tenani, Samuele Curzio . Da segnalare il cambio di casacca di Marco Seppi, passato dal CUS Bologna all’Agorosso Bergamo. Nella Sprint tra i favoritissimi anche Andrea Seppi (Erebus Vicenza).

Tra le donne vi è una contrapposizione tra blocchi piuttosto importanti. A fronte del gruppo della Besanese composto da Irene Pozzebon, Anna Caglio e Maria Chiara Crippa, si contrappone quello storico dell’US Primiero con Nicole Scalet, Viola Zagonel, Arianna e Francesca Taufer, Jessica Orler. New entri le Elite del PWT Italia con Carlotta Scalet e Anna Giovanelli. Individualità di spicco sono quelle di Christine Kirchlechner (Merano), Jessica Lucchetta(Tarzo). Dovrebbe dare forfait, nonostante l’iscrizione, Lia Patscheider, ferma per un nuovo intoppo al ginocchio dolorante. Questa volta la sfortuna ha voluto che un caduta sugli sci da fondo le facesse battere contro il bastoncino. Per lei prima parte della stagione a rischio e focus riposizionato sulle gare estive.

Soddisfatti gli organizzatori che hanno registrato più di 500 iscritti per il sabato e 800 per la domenica.

“Sono numeri importanti – conferma Luca Stringher – che ripagano del lavoro svolto dall’Orienteering Mareno. Ufficialmente per la domenica siamo a 720 partecipanti ma abbiamo avuto numerose richieste extra a cui si sommano i direct del territorio e le scuole. Attualmente stiamo ultimando il lavoro nel bosco con il test ai punti radio. La nostra è una piccola società e quindi possiamo redistribuire gli incarichi su poche persone, questo richia di creare un sovraccarico ma sin qui ce la siamo cavata bene”.

Per l’week end è tutto pronto. “Speriemo solo nel bel tempo e poi che i concorrenti si possano divertire. Abbiamo in programma 2 gare differenti. La prima, una Sprint a Susegana con poco centro urbano e molto del percorso nei vigneti. Per arrivare in partenza ci sarà da camminare ma una volta arrivati nella parte alta si godrà di un panorama bellissimo. La prova del Montello invece presenterà molto saliscendi ma i concorrenti potranno contare su una fitta rete di sentieri e quindi aggirare le asperità. Dipenderà molto anche dalla forma fisica. Voglio sottolineare il fatto che il terreno è argilloso e quindi sono consigliate le scarpe con i tacchetti e le ghette per le parti nel verde “.

Il Montello, famoso nel trevigiano per la pratica sportiva della bici, ha accolto molto bene gli orientisti. “Negli ultimi 3 mesi siamo passato in ogni singola proprietà per avvisare del nostro evento. L’accoglienza è stata ottima”.

I ringraziamenti. “A chi ci ha sostenuto in questa avventura, gli sponsor locali e quelli istituzionali. Abbiamo il patrocinio della Regione, della Provincia, dei Comuni, del Consorzio Bosco Montello”.

Uno sguardo già al futuro. “Con questi partner stiamo sviluppando anche un progetto dedicato all’Orienteering sul Montello dove disponiamo di 17 chilometri quadrati di cartine. Abbiamo iniziato nel 2000, poi un nuovo tassello nel 2004 e infine siamo al risultato attuale. Ci piacerebbe coinvolgere le attività commerciali presenti e dar vita ad un servizio inedito che presenteremo più avanti. Una sorta di Orienteering diffuso”.

 michael kors pochette saldi