18 Luglio 2016 | News

Scaravonati e Rossetto pronti per il mondiale MTBO

Si terranno in Portogallo, dal 24 al 31 luglio i Campionati del Mondo di Mountain Bike Orienteering sia per la categoria Elite che per la categoria Juniores. Gli azzurri arrivano all’appuntamento iridato dopo aver sostenuto un percorso di avvicinamento ben articolato pianificato nei dettagli. Dopo il periodo in altura a Livigno, Luca Dallavalle si è spostato al Passo Rolle, come lo scorso anno. Con lui anche il vicentino Riccardo Rossetto (Misquilenses Orienteering). Allenamento in Alta Badia per Laura Scaravonati (GS Forestale), mentre Giaime Origgi e Piero Turra hanno sostenuto dei carichi di lavoro meno intensi a causa delle loro concomitanti attività lavorative.

L’Italia si presenta al via forte delle 3 medaglie conquistate lo scorso anno: Oro nella Sprint, Argento nella Middle e Bronzo nella Long grazie agli exploits del trentino Luca Dallavalle.

Grandi speranze sono riposte da parte del Comitato Veneto in Michele Rossetto, solida realtà della MTB-O e sempre ai vertici di categoria, e nell’esperta Laura Scaravonati, pronta per il salto di qualità verso i vertici mondiali.

Nutrita anche la pattuglia dei giovani che parteciperanno alla prova Junior, sempre in Portogallo.

Ecco al composizione del Team Italia 2016:

Squadra Assoluta

  • Luca DALLAVALLE GRONLAIT ORIENTEERING TEAM A.S.D.
  • Giaime ORIGGI I.K.P. 
  • Piero TURRA ASD G.S. PAVIONE
  • Riccardo ROSSETTO ASD MISQUILENSES ORIENTEERING
  • Laura SCARAVONATI G.S. FORESTALE 

Squadra Junior

  • Giovanni DALLAGASPERINA ASD GS Pavione
  •  Michela TOMASELLI Gronlait Orienteering Team ASD
  • Simone BETTEGA ASD GS Pavione
  • Dante OSTI Panda Or. Team Valsugana ASD  

Nel frattempo sono arrivate buone notizie da Sella Valsugana dove la seconda domenica di luglio si sono disputati i Campionati Italiani Sprint. Laura Scaravonati si è imposta nella categoria Elite femminile, mentre altri due titoli sono arrivati dalle categorie master maschili. Luciano Sonda (Misquilenses) infatti ha sbaragliato il campo nella cat. M50, mentre Roberto Manea (sempre Misquilenses) non lasciava scampo agli avversari nella cat. M60. Soltanto argento per Michele Rossetto, dietro al fuoriclasse Dallavalle. Complimenti dunque agli atleti veneti, che portano a casa un ricco bottino di allori e che mantengono alto il prestigio del MTB-O.

Nella foto Michele e Laura ai tempi del podio conquistato ai Mondiali del 2011.